Un successo all’insegna del cinema italiano

Una programmazione densa di appuntamenti, giorni di proiezioni che hanno accolto l’interesse della platea, determinando un generale successo che si è tradotto in una settimana dedicata al cinema italiano in sold out per molti spettacoli.
Dal 4 gennaio al 10 gennaio 2019 ha avuto luogo l’Italian Film Festival a Vancouver co-presentato dal Vancouver International Film Festival, dal Centro Culturale Italiano, dal Consolato Italiano a Vancouver e dall’Istituto Italiano di Cultura di Toronto.
Il festival ha presentato una variegata scelta tra grandi classici, documentari, film repertorio del nuovo cinema italiano e con orgoglio una produzione indipendente. Ad aprire il festival, durante la serata di gala tenutasi il 4 gennaio 2019, è L’Uomo che comprò la luna, una commedia surreale che non perde l’occasione di mostrarci con ironica nostalgia la riappropriazione di un’identità geografica, radicata nella lealtà e il rispetto delle tradizioni sarde.
Imperdibile Once Upon A Time in America, extended version – director’s cut, un esempio di capolavoro cinematografico italiano, in cui Sergio Leone riesce a tenerci incollati al grande schermo per ben 250 minuti.
A Casa Tutti Bene, una commedia drammatica di Gabriele Muccino, inscena gran parte dei disagi familiari che si celano dietro ad una facciata di apparente felicità. A compiere un’analisi, leggera ma al contempo profonda, è L’Ospite di Duccio Chiarini, che abilmente racconta attraverso gli occhi del protagonista, l’ospite appunto, una vicissitudine di relazioni che da una parte vivono la paura della stabilità affettiva, dall’altra ne vivono il risultato, con picchi a tratti emotivi che spezzano l’apatia di un sentimento spento da anni. V6A titolo del film documentario del giovane regista Ruggero Romano, prende il nome dal codice postale degli abitanti di Hastings Street, protagonisti del documentario. Tanti altri titoli di vario interesse e non di minor nota hanno costellato i giorni dedicati al festival, contribuendo nella consapevolezza e nella promozione di tutti gli aspetti del cinema italiano. A concludere il festival, nella serata del 10 gennaio 2019, il film La Banda Grossi, produzione cinematografica interamente indipendente, che ha trovato finanziamenti per la sua realizzazione sulla piattaforma di crowdfounding Kickstarter. Film tratto da una storia vera, narra la vicenda della Banda Grossi, un gruppo di briganti marchigiani che, determinato ad impedire l’unificazione d’Italia, nel 1860 si oppone ai piemontesi. A completare la serata, un Q&A con il regista Claudio Ripalti, giovane marchigiano che riesce con talento, nonostante le difficoltà di una produzione indipendente, a riportare sul grande schermo una vicenda quasi dimenticata, in un periodo storico molto importante nel panorama italiano.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News