Politica italiana

Di Vicky Paci

La situazione è nota a tutti ormai: Matteo Salvini con 6 ministri, 3 viceministri, 15 sottosegretari, un Commissario Europeo in progress, molte delle 70 nomine nei vari enti, alleati di Governo deboli che hanno dimezzato i voti alle ultime Europee, ha mandato a monte tutto (alcuni dicono sbagliando i tempi) facendo un regalo di Natale anticipato al PD. Ha fatto bene? Ha sbagliato? I posteri lo diranno. Ora dopo la formazione del governo Conte bis (M5S e Pd) tutti gridano alle elezioni. Ma il popolo ha la percezione giusta della realtà politica? A nostro modesto parere no perchè la politica non dà risposte corrette. Basta con i toni alti ed il tentativo di distruzione dell’avversario ma ascoltare e capire, basta con la politica ridotta allo scontro per annientare il nemico: in questo clima le elezioni sarebbero inutili perchè esiste un grande disagio sociale e le persone non sanno più a chi guardare, si turano il naso e votano quello che a loro parere è il meno peggio oppure si astengono o per contestare votano qualcuno nel quale non credono. La soluzione del problema è complessa e con questo clima votare serve a poco. Occorre mettere mano alla legge elettorale abolendo gli errori passati: tornare al proporzionale puro con la preferenza, senza alcun premio di maggioranza per tornare al dialogo e dare voce al cittadino: battersi perché la politica torni ad essere un piacere ed uno strumento culturale da offrire alle persone per capire la realtà.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News