Orto e giardino: la melanzana

Di Alessandro Pizzoleo

La Melanzana, nome scientifico, Solanum Melongea, appartiene alla famiglia delle solanacee, il frutto, commestibile, viene importata in medioriente e nel mediterraneo nel VII secolo e quindi non ha un nome latino o greco.
E’ una pianta erbacea, eretta, alta da 30 cm a un metro, i fiori sono violacei o bianchi, i frutti sono bacche grandi allungate o rotonde, normalmente nere, commestibili dopo la cottura.
La melanzana cruda ha un gusto amaro che si stempera con la cottura, rendendo inoltre l frutto digeribile esaltando il sapore.
La cottura non è in grado di eliminare del tutto la solanina, che si degrada completamente a temperature molto più alte (circa 243°C); ciò però non è un problema perchè nella melanzana il contenuto di solanina pari a 9-13 MG/100G di peso fresco, ben al di sotto della quantità accetabile ritenuta per gli ortaggi (20-25MG/100G di peso fresco). La melanzana, originaria dei climi subtropicali, richiede temperature non eccessivamente fredde; la crescita si arresta quando la temperatura scende sotto i 12°C. La resa media è di 25T/Ha.
Si presta bene nei terreni fertili e ben drenati, in posizione soleggiata esposta a Mezzogiorno.
Ha bisogno di un clima nè troppo freddo, nè troppo umido, nè ventoso.
E’ possibile coltivarla i vasi di 23 cm con del terriccio, raccogliendo i frutti da luglio a metà ottobre. I primi paesi a mondo sono la Cina, l’India, e l’Iran.
In Europa, i principali produttori sono l’Italia, la Spagna, e la Romania. Valori nutrizionali per 100g
Calorie 25
Carboidrati 6 g
Grassi 0,2 g
Fibra alimentare 3 g
Colesterolo 0 mg
Zucchero 3,5 g
Sodio 2 mg
Proteine 1 g
Vitamina A 23 IU
Vitamina C 2,2 mg,
Vitamina B6 0,1 mg,
Magnesio 14 mg.
Potassio 229 mg.
Quindi dal quadro sintetico si nota che i due elementi importanti, Potassio e Magnesio, sono rappresentati in buona quantità, ragion per cui le melenzane possono sostituire gli integratori che vengono venduti a prezzi elevati conteneti Potassio (K) Magnesio (Mg). Questi elementi sono indicati per chi svolge attività fisica, e in caso di stanchezza e spossatezza. In cucina
Nonostante la melanzana sia comparsa sulla tavola degli Italani in tempi relativamente recenti, è divenuta rapidamene protagnista di un grande numero di rricette classiche della tradizione.
Non a caso la Sicilia è il primo produttore nazionale e l’Italia il primo produttore Europeo.
Proprietà della Melanzana
Dal sapore tendente all’amaro è dotata di grande capacità di assorbimento, la melanzana è inoltre una fonte di di proprietà benefiche per l’organismo: poco calorica, è consigliata per le diete dimagranti, è ricca di fibre e di virtù depurative che la rendono preziosa per il buon funzionamento e per la salute del fegato.
Oltre alla vitamina A, B e C (come elencato poc’anzi), contiene sali minerali preziosi, come Fosforo (P), Calcio (Ca), Sodio (Na), Magnesio (Mg) e Potassio(K).

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News

Scroll to Top