Orto e giardino: i broccoli

Di Alessandro Pizzoleo

Coltivare i broccoli è semplice. I broccoli sono ortaggi tipici della stagione invernale e per la loro coltivazione non sono richieste conoscenze particolari. La prima cosa da fare è preparare e concimare per bene il terreno che dovrà accogliere le piantine. La preparazione del terreno è un’operazione da fare qualche mese prima della messa a dimora, tuttavia, se non lo avete fatto, rimboccatevi le maniche e con una buona zappettatura preparate al meglio il terreno dell’orto. I broccoli non richiedono cure particolari ma necessitano di pazienza i tempi di germinazione, per lo sviluppo delle piantine, sono di circa 30 – 40 giorni e dalla messa a dimora al primo raccolto passano circa 80-90 giorni. Dato che il periodo migliore per la coltivazione dei broccoli a partire dal seme, è la promavera inoltrata, è bene iniziare la lavorazione del terreno già tra ottobre e gennaio, in più il periodo migliore per coltivare i broccoli dipende anche dalla varietà. Non mancano varietà da piantare in autunno. I broccoli si possono seminare in piccoli box e poi essere trapiantati in pieno campo nei mesi che vanno da maggio a novembre. Come riferito in precedenza, la raccolta avviene a circa 80 giorni dal trapianto. È possibile anche coltivare i broccoli eseguendo la semina in pieno campo, ma questa pratica viene sconsigliata in quanto non riuscirete a ottimizzare lo spazio dedicato alla coltivazione; si otterrebbero piante troppo vicine o troppo distanti una dall’altra. Nei box o cestini in polistirolo alveolati, è facile estrarre le piantine con il pane di terra, e poi proseguire con la messa a dimora. Dopo circa un mese dalla semina nei relativi box, si svilupperanno piantine alte circa 10 – 12 cm, che tirandole con il relativo pane di terra sarà più facile trapiantarle.
COME PIANTARE I BROCCOLI Una volta ottenute le piantine, si interrano dentro la buca predisposte in filari con l’aiuto del punteruolo:-Le piantine dovranno essere distanziate di 30 – 40cm, mentre tra fila e fila mantenere una distanza di 70-100 cm. Avere cura di compattare leggermente il terreno intorno alle buche. Subito dopo dare una breve irrigazione (anche se il terreno è umido) in modo che l’acqua scendendo verso la radichetta porta la terra coprendola e dia una leggera pressione riempendo gli spazi vuoti. Dopo il trapianto sarà sufficiente aspettare dai 2 ai 4 mesi (a seconda la varietà) per poter procedere al raccolto. Dopo il primi raccolto le piante continueranno a produrre nuovi getti in corrispondenza delle teste rimosse.
IN CUCINA Preparare i broccoli eliminando le parti più dure, si cucinano le teste, le foglie tenere, e la parte meno dura dello stelo. Oltre a gustarli freschi come contorni, i broccoli possono essere surgelati o conservati sottolio dopo la cottura in acqua e aceto. Vanno bene anche cucinati con le orecchiette o pennette aggiungendo delle acciughe e il mitico peperoncino! Infine da non trascurare le proprietà benefiche che possiedono.
Basso contenuto di calorie (27x100grammi) e vengono usati nelle diete ipocaloriche.
Ricchi di antiossidanti, rafforzando le difese immunitarie verso varie patologie:prime fra tutte, la prevenzione dei tumori!

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News

Scroll to Top