La Juve comanda a Madrid ma torna a casa con tanti rimpianti (Video)

Non c’è più Godin ma l’Atletico Madrid rimane un maestro delle palle inattive. E con due colpi di testa recupera con la Juventus dopo essersi trovato sotto di due gol: finisce così 2-2, con tanti rimpianti bianconeri, il match del debutto nella fase a a gironi di Champions League. Rimpianti per il risultato, non per il gioco, visto che la Juventus vista al Wanda Metropolitano è stata ben altra cosa da quella frenata di sabato a Firenze. Una volta controllata la sfuriata iniziale dei padroni di casa, i bianconeri hanno preso in mano il match, rendendo vivacissima la ripresa con le reti di Cuadrado e Matuidi. L’Atletico ha avuto a sua volta la solita forza di carattere per reagire, con il gol di Savic giunto 4 minuti dopo il 2-0 e con l’altra deviazione acrobatica di Herrera. E la Juventus avrebbe avuto ancora la possibilità di riportarsi avanti nel recupero, ma la conclusione di Ronaldo – al termine di una spettacolare azione con tre dribbling – finisce di un niente sul fondo. Resta comunque la sostanza di una prestazione vera e di un punto strappato su un campo dove, pochi mesi fa, i bianconeri erano stato regolati 2-0 nell’andata degli ottavi.

 

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News

Scroll to Top