John DeLucchi, Italo-canadese dell’anno

Di Anna Foschi

Una ricorrenza importante, quella del centoquindicesimo Columbus Day Banquet organizzato sabato 5 ottobre dalla veneranda Confratellanza Italo-Canadese, l’associazione fondata gli inizi del XX secolo, che riassume e significa la storia della immigrazione italiana a Vancouver. 115 anni! E la Confratellanza è sempre attiva e impegnata sul fronte comunitario con iniziative umanitarie e riconoscimenti per onorare chi si è particolarmente distinto nel contribuire alla società. Quest’anno l’onore di essere eletto “Italo-Canadese dell’anno” è toccata a Graziano (John) DeLucchi, alto dirigente e partner nella PricewaterhouseCoopers LLP. Un professionista con una serie di prestigiosi titoli accademici fra i quali il BA (Honours) in Finance and Accounting a Simon Fraser University, ha conseguito FCPA, FCA e negli Stati Uniti: US CPA, De Lucchi è un esperto nel consigliare aziende nel campo di complesse pratiche di amministrazione e bilanci finanziari, gestione di società azionarie e regolamenti e leggi in materia. Si è distinto per la sua partecipazione e generoso coinvolgimento in molte attività caritatevoli ed è fra I fondatori della Italian Chamber of Commerce in B.C. Ha servito nei più prestigiosi comitati e consigli di amministrazione del settore finanziario e nel settore non-profit. Il programma della serata, iniziato con l’esecuzione degli inni nazionali italiano e canadese da parte della cantante solista Mariah Crudo e da un augurio da parte di John Barbieri, membro ed ex Presidente della Confratellanza, prevedeva i discorsi inaugurali pronunciati da Console Generale d’Italia Fabio Messineo, da Michael Cuccione, Presidente del Centro Italiano e dalla Presidente della Lega Femminile Dale De Luca. Dopo la benedizione impartita da Padre Eugenio Aloisio, e fra una portata e l’altra del luculliano banchetto (veramente da lodare lo chef Jackson Noah per la fusione sapiente dei sapori!) sono stati consegnati i seguenti riconoscimenti: a Roberto Aiello è andato il President’s Award della Branca family. Aiello è il proprietario di “Giancarlo Italian Deli” a Coquitlam e da molti anni presta il suo volontariato per la Confratellanza. Le borse di studio sono state consegnate da John Cimino, altro dignitario della Confratellanza ai seguenti student: Lucas Lazzarone, Juliana Hanni, Mikella Ventresca, Antonio Aiello, Daniel Auld. Il riconoscimento più commovente è stato quello “Octagenarian Presentation”, che quest’anno è andato a Francesco Fazio. Bruno Tassone, il Presidente della Confratellanza, ha introdotto Fazio che si è visibilmente commosso al microfono. Infine, è stata effettuata la consegna del trofeo “Italian-Canadian of the Year” a DeLucchi da parte di Bruno Tassone. DeLucchi ha pronunciato un breve e sentito discorso di accettazione e la serata si è conclusa con le musiche del DJ Joe Di Loreto. Presentatore il disinvoltissimo Celso Boscariol, ormai abituato da anni a questo ruolo pubblico che richiede anche molta decisione energia, specie sall’inizio per indurre la folla dei partecipanti a sedersi ai tavoli nella sala affollata di sostenitori e soci della storica associazione.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News

Scroll to Top