Immobile-Correa-Immobile: la Lazio passeggia con la Sampdoria

Samp travolta, è festa grande per una Lazio a tratti bellissima: tre gol ai blucerchiati per la squadra di Simone Inzaghi e una prova di forza che certifica la grande differenza dei valori in campo. Al minuto 22 della ripresa, poco dopo la seconda perla della serata di Immobile che firma la sua doppietta e tramortisce definitivamente i blucerchiati, Eusebio Di Francesco ha un gesto di sconforto che la dice lunga sulle difficoltà di una squadra mai capace di reggere il passo degli avversari, dominatori assoluti del campo. Non è stata solo la serata di Immobile, ma molto di più. Ciro (nove gol in carriera alla Sampdoria, la sua vittima preferita in serie A) affonda subito la squadra di DiFra, al debutto sulla panchina della Samp, con il suo gol numero cento in serie A e conferma ciò che accade ininterrottamente dal 2016 ad oggi. Per il quarto anno consecutivo il primo gol del campionato per la Lazio viene infatti segnato sempre da lui. Non solo: la vittoria all’esordio mancava ai biancazzurri da tre anni, e quella di stasera certifica la maggiore qualità ed efficacia del gioco ospite. Nel primo tempo la Lazio, sfruttando la sua continua spinta offensiva, mostra subito maggiore capacità di arrivare al tiro rispetto ai blucerchiati, la cui assimilazione del tridente offensivo, evidentemente, necessita di un rodaggio più lungo e di interpreti più efficaci: domani dovrebbe essere il giorno del ritorno di Defrel a Genova.
CHE SPINTA— Già dalle fasi iniziali della gara gli ospiti si mostrano più propositivi e concreti, sfiorando più volte il vantaggio. Lazzari a destra spinge forte e ci vuole un Audero superlativo per evitare il tracollo prima su Milinkovic-Savic (9’) e poi al 16’ sullo stesso Immobile. I blucerchiati cercano di verticalizzare, ma il tridente non paga e Quagliarella è spesso senza rifornimenti. Vieira prova a sfruttare la sua velocità, ma invano. Gli uomini di Simone Inzaghi mostrano un palleggio più efficace e una grande lucidità. Lo dimostra anche il gol dello 0-1, con la punizione battuta a sorpresa da Luis Alberto, che favorisce il pallonetto di Immobile sull’uscita di Audero. Rete, poi, convalidata con l’aiuto della Var. La Samp sembra avere più coraggio nella ripresa: Linetty impegna Strakosha (3’), ma poi riprende il monologo della Lazio. Audero compie il terzo prodigio della serata salvando sull’ennesimo affondo di un liberissimo Immobile. E’ l’azione che precede il raddoppio. Erroraccio in fase difensiva di Bereszynski, che favorisce Luis Alberto. L’assist per l’ex blucerchiato Correa porta al raddoppio e spegne il vigore dei padroni di casa. Che, anzi, affondano definitivamente al 17’, quando ancora Immobile firma il tre a zero su un pallone fantastico di Milinkovic-Savic: Ciro fa dunque 101 in Serie A. La sfida finisce qui.
La Lazio controlla la partita senza difficoltà sino alla fine, sfruttando bene la fasce (ciò che la Samp non è riuscita mai a fare) e le ripartenze velocissime. Per DiFra inizio da dimenticare: con il Sassuolo urge un cambio di rotta immediato.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News