Il triste declino rossonero

Di Andrea Dante

C’è stato un momento in questa stagione in cui sembrava di rivedere il vecchio Milan, non per qualità e talento, ma dopo tanti anni Gattuso aveva ridato alla squadra orgoglio e dignità, creando un gruppo capace di sopperire con cameratismo e spirito di corpo alle evidenti lacune tecniche. Poi qualcosa si è spezzato. Un lento ma inesorabile declino che ha portato la squadra a giocarsi la stagione in due terribili scontri diretti. Persi entrambi. Prima l’umiliazione casalinga contro la Lazio che è costata la finale di Coppa Italia, poi il goffo inciampo di Torino, che con ogni probabilità escluderà gli uomini di Gattuso dalla corsa Champions. Aspettiamo e vediamo ma il futuro dell’allenatore rossonero adesso sembra appeso a un filo.

Aspettando l’Atalanta che gioca lunedì sono le romane ad approfittare delle disgrazie rossonere. I giallorossi superano agevolmente il Cagliari mentre gli uomini di Inzaghi trionfano in casa della Sampdoria. Soffermandosi sulle due squadre della capitale da apprezzare il contributo dato dalle “seconde linee”. Pastore, abulico e inconsistente per tutta la stagione, sabato, senza alcun preavviso, si è riscoperto il campione di un tempo. Caicedo invece, con la sua strapotenza fisica, sopperisce adeguatamente alle mancanze di Immobile, da un po’ di tempo decisamente sotto tono.

L’Inter e la Juventus si prendono un punto a testa, risultato prevedibile e non fosse per la meravigliosa rete di Nainggolan diremmo che il vero spettacolo l’ha regalato Allegri a fine partita. La lite con Adani verrà ricordata a distanza di generazioni.

Se la lotta per un posto in Champions League è ancora apertissima in zona salvezza il futuro sembra meno incerto. Al Chievo, che comunque ottiene un onorevole uno a uno contro il Parma, e al Frosinone, sconfitto in casa dal Napoli, già condannati alla serie B con ogni probabilità si aggiungerà l’Empoli. A Bologna sarebbe servita un’impresa invece è arrivato un sonoro tre a uno. Lode a Mihajlovic che in poche settimane ha rivitalizzato una squadra morente. Tornando ai toscani per evitare la retrocessione dovranno tentare una disperata rincorsa su Genoa e Udinese. I rossoblu hanno ottenuto un prezioso punticino contro la Spal ma domenica prossima arriva la Roma e una sconfitta potrebbe complicare non poco i piani salvezza di Prandelli.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News