Il Canada brucia – Il caldo record alimenta gli incendi

di Vicky Paci

Le fiamme lambiscono il Canada e molti Paesi tra cui l’Italia, distruggendo tutto nel loro cammino, le alluvioni lasciano dietro il loro passaggio solo fango e disperazione di chi non ha piu’ una casa e, potremmo continuare…… Un disastro ecologico senza pari, dicono gli esperti, che lo attribuiscono ai cambiamenti climatici: ma, chi e’ responsabile delle calamita’ che accadono nel mondo? L’uomo che con la sua bramosia di potere e soldi sta distruggendo l’habitat e se stesso. Anche senza essere grandi ammiratori di Greta Thurnberg tutti siamo consapevoli che dobbiamo dire basta e fare tutto cio’ che possiamo per cercare di salvare almeno un pochino del nostro mondo e di tutte le creature che lo popolano. Ma torniamo agli incendi che devastano la British Columbia: e’ un inferno senza fine con focolai che nascono di ora in ora alimentati in questi giorni dal vento e le autorita’ stanno facendo appello alla responsabilita’ dei turisti affinche’ evitino di viaggiare nelle zone interessate per il pericolo che puo’ comportare e per non intasare le operazioni di spegnimento, salvataggio ed evacuazione delle comunita’ interessate ad opera incessante dei vigili del fuoco ed operatori sanitari. Quindi dopo il caldo record di quest’anno registrato nel Paese in conseguenza del quale centinaia di persone hanno perso la vita si aggiunge il muro di fuoco che avanza inesorabile radendo al suolo intere foreste e villaggi come e’ accaduto a Lytton in luglio della quale non e’ rimasto quasi nulla. Senza dubbio le condizioni meteo e la vegetazione, stressata da gravi condizioni di siccità, favoriscono la propagazione delle fiamme ma la mano dell’uomo c’entra con queste devastazioni? “Ai posteri l’ardua sentenza”. E, da venerdi 13 agosto oltre al caldo afoso ed all’umidita’, Vancouver e’ invasa da un’aria fumosa e soffocante che talvolta copre il sole facendo sembrare il cielo quasi spettrale mentre al mattino il sole diventa rosso fuoco. Oggi Sabato 14 agosto ancora una giornata calda per Vancouver ma dalla prossima settimana le temperature dovrebbero scendere e si spera che anche la cappa fumosa scompaia. Ancora un ringraziamento ai vigili del fuoco e tutti coloro che operano per mantenere la sicurezza nel Paese.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
AnnieAnnieAnnie
ADVERTISEMENT
SfinakiSfinakiSfinaki
ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT

Latest News

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Scroll to Top