Famee Furlane: Festa di San Martino

Di Vicky Paci

Sabato sera la Famee Furlane di Vancouver ha festeggiato San Martino con il tradizionale banchetto, aperto a tutti previa prenotazione, che si e’ svolto nella bella location sede del sodalizio in 2605 E Pender street.

Il presidente Tony Fabbro ha ringraziato i convenuti e ripercorso le tappe ricordando come il lavoro dei volontari sia stato prezioso nella ristrutturazione e mantenimento della struttura poi nel corso della serata si sono avvicendati gli ospiti, introdotti dal maestro di cerimonia Celso Boscariol, QC, che hanno voluto portare il loro contributo: talmente tanti che risulterebbe un elenco lunghissimo quindi chiediamo perdono a qualcuno che non menzioneremo ma presente nelle foto alle quali abbiamo preferito lasciare spazio. A rappresentare tutti e l’Italia Fabio Messineo Console Generale d’Italia che nel ringraziare ha rimarcato i valori che legano gli italiani residenti all’estero che hanno sempre condiviso e tramandato la cultura e la tradizione della Patria ed ha ricordato le due date fondamentali per il Friuli 1976 (il disastroso terremoto dal quale i friulani popolo di grandi lavoratori si sono presto rialzati) e 1954 anno del ritorno di Trieste all’Italia.


Michael Cuccione presidente del Centro Culturale Italiano e quindi papà di tutti i connazionali ha rimarcato l’importanza della collaborazione e ricordo delle radici, Joe Toso presidente della federazione focolari canadese, Blandino Battistin presidente della società italiana di mutuo soccorso in New Westminster, speciale ovazione per il Cav. Ezio Bortolussi, i supporter del centro Claudio Corra & guest, Joe & Anna Papais.

Naturalmente presente il direttivo al completo della Famee, alcuni past presidents e tutti i convenuti erano accompagnati dalla famiglia. Previa benedizione recitata da Marilynn Tesan presidente della lega femminile insieme con il cibo tradizionale per il quale facciamo i complimenti allo Chef Esterida Colussi con il suo staff e’ stata servita la serata danzante con Joe and Nancy Campos, la premiazione dei due studenti Lorenzo Marchett e Nathan Tesan ed infine la lotteria.

La Famee Furlane e’ nata nel 1958 e l’anno scorso il 13 ottobre ha celebrato i suoi primi 60 anni con una grande festa durata due giorni ed una serata di gala ‘’e’ stato un grande obiettivo per tutta la comunita’che ha voluto illustrare le sue tradizioni, ci ha detto il presidente Fabbro, ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza il duro lavoro dei nostri padri a cui dedichiamo il nostro successo di ora. Il neo e’ che mancano i giovani per il ricambio generazionale: purtroppo, come in tutte le associazioni sono pochi i ragazzi che partecipano e che sono i benvenuti’’. Sarebbe un sacrilegio distruggere quello che emigranti di qualsiasi regione d’Italia, arrivati in un Paese nuovo senza parlare la lingua, senza conoscere nessuno e facendo i lavori piu’ umili, sono riusciti a costruire solo con il sudore garantendo un futuro alle nuove generazioni. E tra questi i friulani le cui associazioni si chiamano fogolari che raccolgono la loro l’eredità nel mondo, promuovendo il mantenimento e lo sviluppo della lingua e della cultura tra le generazioni successive nonché i rapporti tra le comunità e la madrepatria.
Quindi se qualche ragazza o ragazzo ha voglia di scrivere un pezzo di storia della sua terra si faccia avanti, saranno accolti a braccia aperte e con gioia.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Greater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit UnionGreater Vancouver Community Credit Union
ADVERTISEMENT
Cannoli KingCannoli KingCannoli King
ADVERTISEMENT
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News

Scroll to Top