Dario, La Piazza: fra tradizione, immancabile qualità e passione

16996204_1120346478091038_2535416245961667198_nNon sorprende che in una metropoli multiculturale come Vancouver continuino ad arrivare sempre nuove e originali tendenze culinarie. Se certo non si possa negare l’attrattiva di avere a disposizione una tale invidiabile scelta gastronomica, rimane per molti di noi il piacere della buona tradizione e della tradizionalmente buona cucina italiana, magari condita da qualche tocco di modernità. Una cena da Dario La Piazza garantisce proprio questo: un pasto che lascia soddisfatti e contenti di poter confermare la cucina italiana fra le più grandi.
È innegabile il ruolo di Dario nel panorama dei ristoranti italiani cittadini, un ruolo stabilito dalla constante presenza del capo chef e proprietario Claudio che da ormai quasi 40 anni propone un immancabilmente saporito e ricco menù di primi e secondi di qualità. Nuovi piatti come le fettuccine al pistacchio o il pollo al gorgonzola trovano posto fra i tanto amati risotti, cannelloni e filetto al pepe verde che hanno contribuito a rendere così famosa la cucina italiana in tutto il mondo. Se forse dalla sua Abruzzo, Claudio ha imparato a lavorare con passione e dedizione, è alla sua intelligenza che deve i segreti del suo successo: investire sempre in ingredienti semplici e di qualità e seguire i passi giusti, senza prendere tante scorciatoie. E poi, accanto a tutto ciò, rimane naturalmente il costante ed instancabile supporto della moglie, del figlio e del personale qualificato, che così tanto contribuisce all’esperienza positiva della clientela.
La nostra cena di pochi giorni fa è cominciata con la bella accoglienza che offre un ambiente semplice ed elegante e un saluto cordiale e professionale come quello che ci hanno riservato Nano e xx. Certo la facilità nel raggiungere il ristorante stesso e nel trovare parcheggio proprio a due passi (e gratuito!) ci aveva già ben disposti.
Ma sono stati poi l’efficiente ed affidabile servizio, l’atmosfera tranquilla che consente di poter chiacchierare serenamente, ed il cibo di qualità ad averci regalato una cena così piacevole. In attesa di decidere fra primi e secondi, un antipasto con un assortimento di salumi e formaggi italiani, il Tagliere Misto, ed un buon bicchiere di vino della casa, hanno preparato il palato al sorprendente assaggio di Tris di Paste, con le delicate fettuccine al pistacchio, l’interessante risotto di rapa rossa e i saporiti rigatoni di pomodoro e basilico.
Non sorprenderà sentire che quell’assaggio ci ha incuriositi a provare anche altre paste dal menù, dai più classici Spaghetti alla Vongole Veraci, alle Tagliatelle Delizie del Bosco con i loro sapori autunnali e la combinazione di funghi e tartufo, alle profumate Fettuccine ‘Affumicate’ alla Claudio. Anche l’Agnello alla Montanara, che uno di noi ha ordinato, era, come le nostre paste, gustoso e ‘just right!’. La carta dei vini offre interessanti possibilità per tutti i budget e bottiglie che vanno dai $40 agli oltre $200 per appagare l’intenditore più esigente. La visita al nostro tavolo del cuoco e la piacevole chiacchiera arricchita dalla gentile offerta di un digestivo hanno concluso questa bella serata. E nell’uscire ci siamo detti che se questo è un esempio di tradizione italiana, allora certo non passerà di moda. Il ristorante offre una selezione di piatti tradizionali e innovativi, fra cui una pasta per ciliaci, a prezzi ragionevoli e dai $12 per un antipasto, $22 per un primo piatto, dai $30 ai $40 per un secondo di carne.
Taylor Justason and Adèle Tremblay
(studenti della classe Italiano 301 della UBC, insegnante Dr. Luisa Canuto)

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
Daniela MuranoDaniela MuranoDaniela Murano
ADVERTISEMENT
Primero Cleaning ServicesPrimero Cleaning ServicesPrimero Cleaning Services
ADVERTISEMENT
Annies PlaceAnnies PlaceAnnies Place
ADVERTISEMENT

Latest News