ADVERTISEMENT
West Coast Liquor StoreWest Coast Liquor StoreWest Coast Liquor Store
ADVERTISEMENT

New York City in demolizione

Di Dom Serafini Arriverá anche il periodo in cui New York City sará in fase di ri-costruzione, per ora é in fase di demolizione. In una relativamente piccola zona della metropoli, in un’area di 64.000 metri quadrati, tra la 72ma e 79ma strada intersecati con la Prima e Terza Avenue, ben 30 edifici sono stati

Read More »

La stampa nostrana ma strana

di Alan Davìd (Baumann) Tacere gli attentati contro Israele Esistono alcuni fatti ed avvenimenti che continuano a creare sgomento. Fra essi notiamo per l’ennesima volta, la noncuranza verso gli attentati terroristici arabo palestinesi, l’ultimo ieri sera nei confronti di gente inerme seduta a gustarsi un aperitivo dopo una massacrante giornata lavorativa, nel cuore di Tel

Read More »

Venti di guerra in America

Di Dom Serafini Chiariamo subito che i venti di guerra non hanno nulla a che fare con le tensioni tra Russia ed Ucraina. Come si dice da queste parti, “it’s not going to happen” (non succederá), almeno non durante le Olimpiadi invernali di Pechino (il dittatore russo Vladimir Putin lo avrebbe promesso al dittatore cinese

Read More »

25 novembre per dici no ai femminicidi

di Vicky Paci Il 25 novembre il mondo si ricorda che le donne subiscono violenza: sembra un paradosso ma di questo brutto paragrafo ci si rammenta solo da meta’ novembre in poi quando le tv riempiono i talk show o i notiziari con vicende di donne uccise o maltrattate per lo piu’ dai loro mariti

Read More »

Il “Catch 22” dell’emergenza climatica

Di Dom Serafini Dopo aver seguito sui media sia il G20 Rome Summit di Draghi che il  COP 26 dell’Onu a Glasgow, sono in grado di riassumere i resoconti in 94 parole: praticamente i Paesi sviluppati hanno chiesto ai Paesi in via di sviluppo (come Cina, India, Russia e Brasile — quest’ultimo per via della deforestazione)

Read More »

Il voto all’estero regionale piú utile del nazionale

Di Dom Serafini Ci sono regioni in Italia la cui diaspora é molto servita e riverita, tipo Sicilia e Calabria. Poi ci sono altre regioni, come ad esempio l’Abruzzo, i cui residenti all’estero vengono regolamente ignorati dalle amministrazioni regionali e provinciali, e che ottengono solamente qualche riconoscimento a livello comunale. Questo nonostante export e turismo

Read More »
ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT
SfinakiSfinakiSfinaki
ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT

Latest News

Scroll to Top