Ecco la probabile rosa dei candidati italocanadesi

Di Massimo Lodato

Tra poche settimane saremo chiamati a votare per l’elezione dei senatori e dei deputati al Parlamento italiano.
Già da domenica 21 gennaio gli uffici del ministero dell’Interno stanno vagliando la regolarità delle liste elettorali. Le candidature potranno essere presentate dagli interessati, per la circoscrizione Estero, tra il 28 e il 29 gennaio presso la Corte di appello di Roma.
Tentiamo di capire, allora, chi sono i candidati che si contenderanno i tre seggi disponibili (due alla Camera dei deputati e uno al Senato della Repubblica) per la ripartizione America Settentrionale e Centrale della circoscrizione Estero.
Per il Partito Democratico è certa la ricandidatura dell’On. Francesca La Marca (di Toronto) già eletta alla Camera dei Deputati, nella ripartizione Nord e Centro America della circoscrizione Estero alle ultime elezioni politiche del 2013 e componente di vari organi parlamentari quali la Commissione affari esteri e comunitari, il Comitato permanente sugli italiani nel mondo e la promozione del sistema paese, nonché il Comitato permanente sulla riforma delle strutture istituzionali della politica estera dell’Italia.
Si candida alla Camera anche Rocco di Trolio, rappresentante canadese del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, già in passato presidente del Comites di Vancouver (che ha contribuito a fondare), nonché direttore del Patronato INCA di Vancouver. Per il Senato, è ormai certa la candidatura, per il PD, del Presidente della sezione statunitense del Partito Democratico, Prof. Dott. Pasquale Nesticò, eletto all’unanimità lo scorso 2 dicembre quale segretario del Circolo PD di Philadelphia. Sembra, invece, che il senatore uscente Renato Guerino Turano abbia deciso di non ricandidarsi. Per il centrodestra, che comprende i quattro partiti Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Quarto Polo, è certa la candidatura dell’On. Fucsia Nissoli Fitzgerald, già eletta nel 2013 nella lista Con Monti per l’Italia ed ora militante in Forza Italia. Il curriculum della Nissoli è di tutto riguardo. Ricordiamo qui il suo impegno come segretario del Comitato permanente sugli italiani nel mondo e la promozione del sistema Paese, come membro della Commissione affari esteri e comunitari, della IV Commissione (difesa), nonché della III Commissione (affari esteri e comunitari). Ma vogliamo ricordare anche l’impegno dell’On. Nissoli come componente di vari Comitati tra i quali il Comitato permanente sui diritti umani, il Comitato permanente sulla politica estera e relazioni esterne dell’Unione Europea, nonché il Comitato permanente sulla riforma delle strutture istituzionali della politica estera dell’Italia. Sempre per il centrodestra, è attesa la ricandidatura di Vincenzo Arcobelli (di Dallas), Presidente del Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo e già candidato per il Senato sia nel 2008 che 2013. Anche Basilio Giordano (di Montreal) si ricandiderà per la Camera dei deputati. Dell’On. Giordano ricordiamo l’impegno, tra il 2008 e il 2013, come membro della III Commissione permanente (Affari esteri, emigrazione), della IX Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare), nonché del Comitato per le questioni degli italiani all’estero di cui è stato anche vicepresidente.
Ancora per il centrodestra è altresì data per certa la ricandidatura di Amato Berardi (di Philadelphia) per il Senato. Dell’On. Berardi ricordiamo l’impegno, tra il 2008 e il 2013, come membro della IV Commissione permanente (Finanze) della Camera. La forza politica Liberi e Uguali che si affaccia per la prima volta nel panorama politico italiano, fondata e guidata dal presidente uscente del Senato Pietro Grasso e sostenuta dall’ex deputato ed ex presidente PD Canada Gino Bucchino, già Componente della XII Commissione permanente Affari sociali, intende candidare il giornalista Pier Luigi Roi (di Toronto), nonché l’imprenditore Tony D’Aversa (anch’egli di Toronto).
Per i 5 Stelle, invece, è probabile la candidatura, per il Senato, del giornalista Vito Caressa (di Toronto) sempre che l’esito delle parlamentarie del movimento gli sia favorevole.
Per il MAIE (Movimento Associativo Italiani all’Estero), invece, è data per certa la candidatura per il Senato del noto personaggio televisivo Paolo Canciani (di Toronto).
Vogliamo approfittare di questa occasione per ricordare ai nostri lettori che, in base alla Legge n. 459 del 27 dicembre 2001, i cittadini italiani residenti all’estero, purché iscritti nelle liste elettorali della circoscrizione Estero, possono votare per posta. Raccomandiamo quindi, a tal fine, di controllare ed eventualmente regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il Consolato. Votare è un diritto, ma anche un dovere: i circa 120 mila elettori italocanadesi hanno la possibilità di far sentire la propria voce forte e chiara influenzando l’esito del voto e dimostrando, ancora una volta, che anche loro ci sono e che non contano certo meno dei loro concittadini che votano in Patria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...