Daddy’s Home 2: il film di Natale

Le festivita’ natalizie si festeggiano anche al cinema, e quest’anno il film di punta prodotto dalla Paramount Pictures e Gary Sanchez presentano Daddy’s Home 2, diretto da Sean Anders, e’ la sequel dell’omonimo film del 2015 con Mark Wahlberg e Will Ferrell. In diverse sequel del genere comico si e’ assistito ad una parabola discendente rispetto alle aspettative, al contrario per Daddy‘s Home 2 la sceneggiatura, interpretazione e regia garantiscono al pubblico una visione decisamente soddisfacente.
Wahlberg e Ferrell costituiscono una coppia sia per l’equiliprio bilanciato dalla esperienza nel genere comico di Ferrell, perfetto nel suo personaggio quasi infantile (Brad), come il suo opposto nel personaggio interpretato da Wahalberg (Dusty).
Il regista e sceneggiatore, Sean Anders, ha spiegatol la scelta della storia in questa sequel dicendo Stavamo pensando ad una continuazione durante le riprese del primo film Daddy Home, dove i due personaggi principali, in antitesi tra loro, dimostravano nei loro comportamenti l’eventuale influenza dell’educazione ricevuta, per cui l’idea di aggiungere nella nuova storia la presenza di due genitori, o meglio, due padri e’ sembrata ottimale. Di conseguenza si e’ pensato ad una sequel del film che affrontasse il periodo natalizio dove spesso tante famiglie allargate trovano difficolta’ a riunirsi serenamente.
Nel film si sviluppa la decisione di Dusty e Brad d’organizzare un Natale perfetto insieme ed unire le due famiglie composte da figli, ex mogli, figli acquisiti e con l’aggiunta dei nonni. L’arrivo dei padri di Dusty, Kurt (Mel Gibson) uomo di vecchia – scuola militare, schivo a manifestazioni d’affetto, e di Brad, Don (John Lithgow) emotivo e affettuoso, porta definitivamente la riunione familiare nel caos. La preparazione del set cinematografico ha creato non pochi problemi, specialmente l’organizzare il Natale nel mese di marzo a Concord, Massachusetts, praticamente, occupando la strada principale del paese illuminandola con ornamenti di Natale, mettendo cosi’ a prova la pazienza sia di Jeremy Hayes, special effects coordinator, e delle persone del posto! Per le scene d’interni, si e’ dovuto costruire un su un palcoscenico adattato a reggere sia il peso di 180 persone, incluse macchine e materiale necessario, come una baita di 20.000 metri. Per la parte esterna della baita si e’usata una casa sulla montagna a Berkshires, poiche’ era necessaria la neve, parecchia neve. L’esterno della casa e’ stato modificato per esigenze di copione, impresa non semplice per il team costretto a lavorare con un clima sotto zero! Inoltre la costruzione dell’ immenso albero natalizio sistemato all’interno della baita ha richiesto un lavoro non indifferente. Creare la situazione atmosferica che esigeva una bufera improvvisa ha messo a dura prova la capacita’ di Clayton Hartley, Production Designer.
Il pubblico non puo’ realmente immaginare il lavoro spesso indefesso affrontato dalla troup per la realizzazione di un film. Queste poche delucidazioni, per chi le leggera’, vedendo l film Daddy’s Home 2 potra’ apprezzare maggiormente il lavoro sostenuto per creare il set cinematografico usato dagli attori. Oltre a quelli elencati aggiungiamo: Linda Cardellini, Alessandra Ambrosio, John Cena, Owen Wilder Vacarro, Scarlett Estevez e Adriana Costine.
Stella Santambrogio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...