Jeff Bezos-L’uomo che ci venderà anche la luna

A 30 anni ha lanciato Amazon dal garage della sua casa in affitto a Seattle. Oggi, a 52 anni, Jeff Bezos è considerato il quinto uomo più ricco del pianeta con un patrimonio di 45,2 miliardi di dollari.
Ma cosa fa un miliardario come Bezos quando non lavora? E cosa possiamo imparare da quest’uomo di successo? Rispondendo a queste domande, il mensile americano Entrepreneur ha tracciato una lista delle attività preferite dal Ceo di Amazon nel tempo libero.
1. Dorme (tanto)
In un’intervista al Wall Street Journal, Bezos ha sottolineato l’importanza del sonno. Al contrario della maggior parte dei Ceo, che dormono circa quattro ore a notte, Bezos cerca di riposare almeno otto. Crede che il sonno sia la migliore risposta allo stress e al lavoro eccessivo. Qualcuno racconta che Bezos abbia un sacco a pelo in ufficio, per concedersi una pausa nei giorni più intensi. In più, non usa la sveglia perché crede che sia più salutare svegliarsi in modo naturale.
2. Cerca resti spaziali nell’oceano
Il suo hobby è così costoso e di nicchia che Bezos potrebbe essere famoso solo per quello. Quando ne ha la possibilità, trascorre il tempo scandagliando gli oceani. Va alla ricerca dei razzi spaziali della Nasa. La maggior parte dei razzi si stacca dalle navicelle durante il volo, lasciando cadere i propulsori in mare. Bezos si immerge con un sottomarino per recuperare questi cimeli storici. A volte porta con sé anche la famiglia. E una volta ha trascorso ben tre settimane per cercare un solo razzo.
3. Crea progetti collaterali
Lavorare ad Amazon non gli basta, quindi Bezos ha elaborato una serie di progetti collaterali. Per esempio, ha comprato il Washington Post, uno dei quotidiani più prestigiosi d’America. E ancora prima di Elon Musk, ha avviato una compagnia spaziale nel 2000, con il nome Blue Origin LLC e l’obiettivo di dare a tutti la possibilità di viaggiare nello spazio. Vuole anche migliorare il servizio di Amazon, utilizzando i droni per le consegne a domicilio. Sempre che il governo americano glielo permetta.
4. La mattina presto fa tutto quello che vuole
A differenza di Steve Jobs, che diceva di mangiare le stesse cose a colazione tutti i giorni per non dover prendere troppe decisioni, Bezos cambia sempre. Una volta avrebbe ordinato una colazione esotica (polpo con pancetta, uova e yogurt all’aglio) solo per capire meglio un altro Ceo durante un incontro di lavoro. Per Bezos quel polpo era come l’azienda che stava acquisendo: una cosa sconosciuta da provare. Il fondatore di Amazon crede che la mattinata debba trascorrere in modo naturale. Ecco perché non pianifica mai incontri di mattima presto e preferisce stare con i suoi cari.
5. Trascorre del tempo con la famiglia
Il padre biologico di Bezos non sapeva nemmeno dell’esistenza del figlio fino a poco tempo fa. Il Ceo di Amazon è un padre migliore. Dà priorità alla sua grande famiglia. Fa sempre colazione con loro, porta la moglie e i quattro figli adottivi nelle escursioni sottomarine e fa del suo meglio per coinvolgerli, anche nei suoi programmi intensi e folli.
Se c’è una cosa che possiamo imparare dalla vita personale di Bezos è che anche le persone di maggior successo sono comunque degli esseri umani. Nella sua giornata tipo, Bezos mette famiglia e salute al primo posto, davanti agli affari.
Datemi idee per fare beneficenza
Jeff Bezos è il secondo uomo più ricco del mondo e si appresta a scalzare dal trono Bill Gates. E come il creatore di Microsoft vuole imboccare la strada della beneficenza e della solidarietà. Il patron di Amazon ha però deciso di imboccare la strada dei social e su Twitter si è rivolto direttamente ai suoi follower chiedendo “idee” per la sua attività filantropica.
L’amministratore delegato del sito di ecommerce ha spiegato di voler puntare su una “strategia filantropica che sia l’opposto di come ho trascorso la maggior parte del mio tempo, ovvero nel lavorare sul lungo termine. Per la filantropia ritengo sia necessario puntare sull’altro opposto dello spettro, ovvero il subito. Se avete idee, rispondete a questo tweet”.
La richiesta, come è ovvio, ha attirato una valanga di commenti e di proposte: circa 10mila. Le persone si sono rivolte a Bezos chiedendo aiuto per i progetti più diversi: c’è chi, come Tom Coats, sottolinea l’emergenza dei giovani della comunità Lgbt che spesso sono cacciati da casa dalle loro stesse famiglie e questi ragazzi rappresentano il 40 per cento dei giovani senzatetto americani. E, sottolinea il follower di Bezos, gli adolescenti omosessuali hanno il doppio delle probabilità di tentare il suicidio.
E chi, come Cristopher Lauer, propone pagamenti in contanti ‘random’ agli americani: mille dollari al mese per mille persone.
Bezos controlla il 17 per cento di Amazon. I prezzi delle azioni del sito sono più che triplicati dal 2015, aumentando la sua ricchezza di 50 miliardi di dollari: un totale di 83 miliardi di dollari, ‘solo’ sette in meno rispetto al paperone mondiale Bill Gates, il più ricco al mondo per 18 degli ultimi 23 anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...