PROGETTO CENTRO CULTURALE ITALIANO DI VANCOUVER

A Response to the Rinaldo Finamore’s letter published on March 23, 2017

PROGETTO CENTRO CULTURALE ITALIANO DI VANCOUVER

Dear Editor,

The Board of the Italian Cultural Centre Society (Il Centro) is concerned that there is information being disseminated in the community that is both inaccurate and speculative in nature.

The recent letter in the Marco Polo from Mr. Finamore clearly misleads readers and is based on numbers AND FACTS that have been fabricated in an effort to confuse and mislead the public with respect to the renewal proposal. 

The special resolution vote of March 9th, 2017, which was not carried, was only the first step in a renewal process that includes an extensive negotiation with the City of Vancouver, who require, that all development projects must undertake and hold 4 separate public meetings and consultations. In short, the City of Vancouver will ultimately decide what sort of redevelopment, if any, can be built here at the Italian Cultural Centre. While we have a preliminary concept the final project parameters are determined by the City staff and must consider all aspects of the project, its impact on the local neighbourhood, the amenities included in the proposal and whether or not it fits into the City’s larger development goals and objectives. The City assessment process directly influences and determines the ultimate and final parameters of the project.

While the proposed project outlined and included Il Centro’s key objectives, renewing and doubling the size of the Centro, adding a new flexible Theatre/Cinema space, a Reggio Emilia daycare, a larger Museum and Archival space, and a Gymnasium/Recreation Centre facility, the final design of the project cannot be confirmed until the City of Vancouver is satisfied that it meets their development requirements.

Thus, the speculation and arithmetic provided by Mr. Finamore is in fact, an assumption based on conjecture and untrue as the project’s ultimate configuration can only be determined through a direct engagement and conversation with the City of Vancouver.

While we appreciate the interest in the project and respect the diverse opinions in our community it is unfair to negatively disseminate false facts and we encourage Marco Polo readers to engage Il Centro directly with respect to the initiative.

The Board of the Italian Cultural Centre Society

 

Egregio Direttore,

Il Consiglio di Amministrazione dell’Italian Cultural Centre Society (Il Centro) desidera esprimere la propria preoccupazione riguardo alcune informazioni diffuse all’interno della comunità che risultano essere imprecise e di natura altamente speculativa.

La lettera del Sig. Finamore, apparsa recentemente sul Marco Polo, chiaramente porta fuori strada il lettore ed è basata su numeri e circostanze inventati appositamente con lo scopo di confondere e fuorviare la gente relativamente alla proposta di rinnovamento del Centro.

La votazione sulla mozione speciale del 9 marzo 2017, che non è stata approvata, rappresentava solamente il primo passo di un processo di rinnovamento che implica un lungo periodo di negoziazioni con il Comune di Vancouver, che a sua volta richiede che per tutti i piani di sviluppo si svolgano 4 diversi incontri dedicati alle consultazioni con il pubblico.

In sintesi, sarà il Comune di Vancouver a prendere la decisione finale su quale tipo di progetto di rinnovamento potrà essere edificato qui al Centro Culturale Italiano. Tuttavia, se da una parte noi siamo in possesso di un progetto preliminare, dall’altra saranno comunque i tecnici del Comune a determinare quali saranno i parametri del progetto finale, considerando l’aspetto globale del progetto, l’impatto sulla comunità locale, le attrattive incluse nel progetto e se possa essere o no inserito negli obiettivi a largo raggio del piano di sviluppo del Comune. Il processo di valutazione del Comune avrà quindi un’influenza specifica sul progetto e ne determinerà i parametri finali.

In ogni caso, mentre l’iniziale proposta di progetto del Centro includeva alcuni obiettivi chiave da raggiungere quali il rinnovo e il raddoppio delle dimensioni del Centro, l’aggiunta di uno spazio destinato a uso intercambiabile di cinema/teatro, un asilo nido sul modello Reggio Emilia, un più ampio spazio per il Museo e l’Archivio, e una struttura per una Palestra o un Centro Ricreativo, il disegno finale del progetto non potrà essere confermato fino a quando il Comune di Vancouver avrà deciso che il progetto soddisfa i requisiti di sviluppo richiesti.

Pertanto, l’ipotesi e i numeri messi in campo dal Sig. Finamore risultano essere in realtà basati su presupposti non veri e desunti, dato che la configurazione finale del progetto potrà essere definita solamente attraverso un impegno mirato e un dialogo serrato con il Comune di Vancouver.

Se da una parte notiamo con piacere l’interesse del pubblico nel progetto e, pur rispettando le diverse opinioni che si sono sviluppate all’interno della comunità, dall’altra ci preme evidenziare come risulti scorretto spargere la voce su fatti che non corrispondono a verità e, da parte nostra, invitiamo i lettori del Marco Polo a mettersi in contatto direttamente col Centro per saperne di più rispetto alla nostra iniziativa.

Il Consiglio di Amministrazione dell’Italian Cultural Centre Society

Annunci

Una risposta a “PROGETTO CENTRO CULTURALE ITALIANO DI VANCOUVER

  1. Questo bellissimo Centro Italiano costruito col il sudore di molti
    Italiani ! qui” presenti e non più’ presenti ,che forse qualcuno non lo
    sa .Questa nuova idea di distruggere questo capolavoro! e memorie
    di oltre quarant’anni,questo non dovrebbe mai accadere ! grazie .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...