Capodanno 2017, chi brinda al nuovo anno per primo e chi per ultimo

I primi e gli ultimi al mondo a brindare al nuovo anno sono gli abitanti di piccole isole del Pacifico: il 2017 inizia, 13 ore prima che in Italia, a Kiritimati (o Christmas Island) dove passa la linea internazionale del cambiamento di data, tracciato immaginario istituito nel 1884.

Gli ultimi a rimanere nel 2016 sono, invece, gli abitanti delle isole Samoa, atollo della Polinesia che festeggiano 11 ore dopo l’Italia con pittoresche feste sulla spiaggia. Tante le città del mondo che, una dopo l’altra, salutano l’arrivo del nuovo anno prima degli italiani: Auckland in Nuova Zelanda, è la prima metropoli a dare il benvenuto al nuovo anno 13 ore prima dell’Italia. Poi tocca a Sydney (11 ore prima) dove, come tradizione è atteso un mega spettacolo pirotecnico nella baia dell’Opera; a Tokyo, 9 ore prima di noi, si alzano nel cielo le lanterne bianche dai Giardini Imperiali; poi Singapore prima di passare all’India (5 ore), la Russia (a Mosca si festeggia 3 ore prima di Roma).

Dopo che anche l’Italia sarà entrata nel nuovo anno, resteranno in quello ‘vecchio’ Londra e Lisbona (1 ora in più) mentre le Azzorre saranno l’ultimo spicchio di terra europea a brindare al 2017.

Tre ore dopo dell’Italia invece la festa inizia Rio de Janeiro, sulla spiaggia di Copacabana per i festeggiamenti in spiaggia – tutti tassativamente vestiti di bianco – paragonabili al Carnevale. Cinque ore dopo i brindisi al Colosseo il 2017 scatta anche a Times Square a New York.

Una delle ultime grandi metropoli a dare il benvenuto all’anno nuovo sarà Los Angeles (+8 ore). E poi le Hawaii per chiudere con gli abitanti delle Samoa più ‘giovani’ di 11 ore rispetto agli italiani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...