Lion

di Stella Santambrogio
Presentato all’Afi film Festival sponsorizzato da AUDI , “Lion” si basa sulle memorie di Long Way Home di Saroo Brieley, dalle quali Luke Davies ha scritto la sceneggiatura. Il film e’ diretto da Garth Davis al suo primo lungometraggio ma non ci sono dubbi ad anticipare il successo di questo film. Dev Patel( Slumdog Millionaire) interpreta la parte di Saroo un ragazzo separato dalla famiglia in India in giovane eta’ dopo essere satato adottato in Australia desidera ritrovare la famiglia perduta. Nell’ottimo cast il giovane interprete  Sunny Pawar e’ Saroo a cinque anni , al quale e’ stato negato il visto per assistere alla prima del film. Spontaneo nella sua parte e divertentissimo nella scena in cui per la prima volta vede un frigorifero, Pawar ha dato il meglio di se stesso dimostranto un’attitudine naturale da giovane attore professionista. Dev Patel e’ Saroo da ragazzo e si conferma l’eclettico attore che abbiamo apprezzato in molti film . Inoltre la maturita’ lo ha reso atletico e affascinante.  Nicole Kidman e’ Sue Brierley madre adottiva australiana, una parte che le e’ congeniale, interpretata emotivamente con una immedesimazione insuperabile. David Wenham e’ John Brierley padre adottivo, Rooney Mara e’ Lucy, Saroo girlfriend ,mentre Priyanka Bose  Kamla Munshi la madre naturale  di Saroo , Abhishek Bharate  e’ Guddu fratello di Saroo.Nella  povera famiglia Munshi i due fratelli Guddu e il piccolo Saroo cercano di procurarsi  lavoro  a Calcutta per aiutare il bilancio familiare, ma incidentalmente vengono separati. Per Saroo la citta’ e’ una giungla, incapace di ritrovare il fratello si rifugia in un vagone ferroviario  dove si addormenta, ritrovandosi al risveglio a piu’ di 1,600 kilometri da Calcutta , impossibilitato a  farsi capire poiche’ in quel territorio si parla Bengali e non Hindi. Saroo verra’, dopo un difficile percorso,  adottato in Australia da una famiglia locale con un figlio , pur adattandosi e crescendo in un altro mondo  con lui cresce il desiderio di ritrovare la famiglia d’origine ,con grande fatica riuscira’ in eta’ adulta potra’ finalmente riabbracciare i suoi cari . In India il numero dei bambini  che si perdono e’ altissimo piu’ di 80.000 all’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...