Lavoro, in 2015 occupati stabili crescono di 0,4% grazie a sgravi

ROMA (Reuters) – Nel 2015 gli occupati standard, con un lavoro permanente a tempo pieno, sono aumentati in Italia dello 0,4%, cioè di 65.000 unità quasi esclusivamente tra gli uomini e le persone con 50 anni e più.

Lo rivela Istat nel rapporto annuale presentato oggi.

Il dato, che si riferisce all’anno della introduzione del Jobs act e degli sgravi contributivi per le imprese che assumono con contratto a tutele crescenti, mostra una positiva, seppur debole, inversione di tendenza rispetto al 2014 quando gli occupati standard erano scesi su anno dello 0,4% (-72.000).

“Tuttavia, rispetto al 2008, l’incidenza del lavoro standard sul totale degli occupati scende da 77,0 a 73,4% (1,3 milioni di occupati in meno)”, si legge nel rapporto.

I numeri forniti da Istat sono molto lontani da quelli dell’Inps che parlano per lo scorso anno di circa 400.000 nuove assunzioni stabili, comprese le trasformazioni. I dati non sono però comparabili perché Istat parla di ‘teste’ e tiene conto dell’intera forza lavoro, mentre l’istituto di previdenza rileva i contratti del settore privato.

Restano in affanno i giovani tra i 15 e i 34 anni per i quali, tra l’ultimo trimestre 2014 e l’ultimo 2015, è pari al 60,7% la quota dei nuovi occupati con lavoro atipico. Sale invece al 17,7% (dal 14,5%) la percentuale di coloro che passa da un lavoro atipico a uno standard, mentre i non occupati che trovano un lavoro standard salgono al 25,5% dal 23,5%.

In crescita nel 2015 anche i dipendenti a termine (+105.000 unità) mentre calano i collaboratori (-29.000).

Secondo un sondaggio Istat, il 68,2% delle imprese della manifattura e il 62,5% di quelle dei servizi diversi dal commercio ha fatto ricorso al contratto a tempo indeterminato per le nuove assunzioni nel 2015.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...